Loading...
Aggiornato al: 16 Novembre 2018 08:17
Notizia del Giorno
Nyx (L'Oréal) scommette sui grandi centri commerciali

Toni Ko (credits: nyxcosmetics.it)

È una vera rincorsa quella di Nyx, l’insegna di origine californiana attraverso la quale L’Oréal sta costruendo la propria rete monomarca, con una previsione di 60-70 aperture in Europa.

In Italia il brand, dopo avere rimpiazzato, a fine anno, il marchio della casa madre, che campeggiava sullo storico, e unico, punto di vendita (di 120 mq per 1.400 referenze) di Milano Galleria Passarella e dopo avere inaugurato un secondo monomarca sempre a Milano, in Corso Buenos Aires, si concentra sui maggiori shopping center della Penisola. È sbarcato, infatti, il 14 aprile, presso “Il Centro” di Arese e il 6 maggio raggiungerà Caserta, con una vetrina piazzata nel Centro Commerciale Campania, che vanta 110.000 mq di superficie lorda affittabile e 180 insegne. Dovrebbe seguire un altro opening a Roma.

Nyx Cosmetics, fondata a Los Angeles nel 1999 dall’imprenditrice coreana Toni Ko (nella foto), allora venticinquenne, ha sviluppato una linea di cosmesi professionale a prezzo accessibile che, in breve, è diventata un’icona raggiungendo (esercizio 2014) i 93 milioni di dollari di fatturato, in crescita del 57 per cento.

Con l’acquisto da parte di L’Orél, a fine 2014, è cominciata anche l’avventura nel retail, a partire dalle aree metropolitane di Los Angeles e San Francisco, per continuare, nel novembre 2015, a Madrid, con lo sbarco nel lussuoso Calle Fuencarral. Nella Patria francese l'insegna ha esordito in questo 2016, con i punti di vendita di Tolosa, in rue Alsace-Lorraine, inaugurato il 21 aprile, e di Marsiglia (27 aprile).

Nyx, che in Italia, a quanto si dice, si pone in diretta competizione con Kiko Milano (presente in una trentina di centri urbani), va a inserirsi in un mercato della profumeria selettiva già ben presidiato: 3.000 negozi circa, di cui 540 appartenenti al colosso italiano LLG-Leading Luxury Group - insegne Limoni e La Gardenia - e altri 240 circa associati al consorzio veronese Ethos. Altre presenze di grande rilievo sono quelle della tedesca Douglas e delle francesi Marionnaud e Séphora, tutte abbondantemente al di sopra dei 100 negozi.

26 Aprile 2016
Articoli Correlati