Loading...
Aggiornato al: 25 Agosto 2019 16:00
Spot News
Vis: il buono che fa bene

Le iniziative di VIS dedicate ai più piccoli, per promuovere uno stile di vita sano fra sport e corretta alimentazione Sport, corretta alimentazione e stili di vita sani. Un connubio di elementi in sintonia con la filosofia aziendale di VIS che a Lovero, in provincia di Sondrio, produce confetture guidata da sempre da un obiettivo: portare sulle tavole prodotti genuini, ottenuti partendo da ingredienti semplici e naturali, che coniugano il piacere del palato con i principi di una sana e corretta nutrizione.

Un impegno che si traduce in un’attenzione costante nella scelta delle materie prime e nei processi di lavorazione, per prodotti che rispondono alle esigenze dei consumatori con una vasta gamma di varianti dalle linee tradizionali alla linea ”Più Frutta Light”, dalla linea Biologica a quella Benessere.

Ma non solo, VIS nei mesi scorsi è stata fautrice di un’iniziativa dedicata ai più piccoli, che l’ha vista promuovere uno stile di vita sano a tutto tondo, in collaborazione con alcuni acquatici.

“Da diverso tempo avevamo il desiderio di rivolgerci alle famiglie con iniziative mirate, non solo per promuovere i nostri prodotti ma, più in generale, quella che per noi è una filosofia di vita – commenta Giorgio Visini, Amministratore Delegato di VIS. È nata così l’idea di collaborare con alcuni centri, dove si pratica uno degli sport completi per eccellenza, il nuoto, allestendo corner VIS che si pongono come uno spazio di informazione veicolata attraverso momenti di gioco e di svago”.

I corner VIS presenti nei Centri sono uno spazio ludico, dove i più piccoli possono divertirsi ma anche ricevere in dono, con le famiglie che li accompagnano, sia strumenti di gioco, sia un vademecum con consigli per un’alimentazione corretta e alcune ricette all’insegna del wellness, oltre ad un’immancabile vasetto di confettura VIS.

“Siamo molto soddisfatti di questa prima esperienza, che ripeteremo con una nuova edizione in autunno” – conclude Giorgio Visini.

08 Luglio 2019
Articoli Correlati