Latte Stella, marchio leader del latte in Sicilia da oltre 70 anni, brand di Parmalat e parte di Lactalis Italia, conferma il suo legame con il territorio grazie a una collaborazione speciale con il Museo dell’Etna, gestito dall’Associazione Amici della Terra, l'Apiario dell’Etna e Tobeesicily. Quattro realtà locali unite per la promozione di un’alimentazione sana ed equilibrata e nella sensibilizzazione alla sostenibilità attraverso i progetti nelle scuole siciliane che coinvolgono i più piccoli e le loro famiglie.

Saranno due i momenti dedicati alle migliaia di alunni che nei prossimi mesi faranno tappa in gita di istruzione al Museo dell’Etna: un laboratorio esperienziale di riciclo chiamato "Dalle bottiglie alle fioriere", dove i piccoli visitatori potranno scoprire modi creativi per riutilizzare le bottiglie di Latte Stella, e un percorso sulla Dieta Mediterranea attraverso un gioco interattivo sul latte e la sua filiera che mira a educare sulle scelte alimentari salutari, valorizzando prodotti presenti da sempre sul territorio, come il Latte Stella che accompagna i siciliani da generazioni.

Latte Stella dimostra, inoltre, il suo impegno nella salvaguardia dell’ambiente attraverso l’adozione di un alveare dell’Apiario dell’Etna e supportando così il progetto Tobeesicily, una campagna di sensibilizzazione dedita alla tutela delle api endemiche siciliane a rischio di estinzione, l’Ape Nera Sicula, e alla valorizzazione del suo miele, un vero e proprio superfood.

Sul piano della sostenibilità va detto anche che le bottiglie in pet bianco di Latte Stella contengono il 50% di plastica riciclata.