Madama Oliva prevede una nuova linea completamente dedicata all’aperitivo e cinque inedite ricette di olive in vaso.

«Nella Gdo stiamo assistendo allo sviluppo dello "scaffale aperitivo" – spiega Sabrina Mancini, direttrice marketing di Madama Oliva – lo spazio dedicato a questo specifico momento di consumo, dove l’oliva e il lupino rappresentano una componente iconica e tradizionale tra i prodotti selezionati. Per presidiare questo reparto, Madama Oliva lancia la linea Happy Oliva che comprende quattro referenze di olive e lupini con ricette sfiziose e pronte all’uso».

Ne fanno parte il nuovo mix di olive denocciolate dai sapori mediterranei, con olive nere Kalamon e olive verdi giganti condite con peperoncino e rosmarino; le olive verdi giganti con pepe rosa e lime; le olive Kalamon con arancia e finocchietto e, infine, i lupini marinati all’aceto.

Allo stesso tempo, l’azienda presenta sul mercato italiano la nuova gamma di referenze in vaso con cinque ricette inedite caratterizzate da un packaging accattivante. Le novità comprendono: Olive verdi denocciolate peperoncino baby e limone (olive verdi Castelvetrano denocciolate con peperoncino baby e fetta di limone); Olive verdi denocciolate Limone e Menta (olive verdi Halkidiki già denocciolate e con fetta di limone e foglie di menta); Olive verdi denocciolate Arancia e Rosmarino (olive verdi Halkidiki prive di nocciolo con arancia e rosmarino); Olive nere denocciolate Peperoncino baby e Origano (olive nere Leccino con peperoncino baby e origano, già denocciolate); Olive verdi denocciolate Pepe rosa e Rosmarino (olive verdi Castelvetrano denocciolate e con pepe rosa e rosmarino).

Di pari passo al percorso sull’innovazione di prodotto, prosegue anche l’impegno dell’azienda in ambito sostenibilità con il restyling dei packaging della linea “Freschissimi” disponibile nel take away. Credendo fermamente in una crescita costante fondata sulla sostenibilità e sull’economia circolare, Madama Oliva ha presentato a inizio 2024 il restyling dei packaging della linea Freschissimi. Dallo scorso febbraio, infatti, tutte le confezioni disponibili nel take away del reparto gastronomia sono proposte in materiale Rpet (riciclato e riciclabile al 100%).

L’iniziativa si aggiunge al restyling, avvenuto nel 2023, della linea Frutto d’Italia e del Mediterraneo, anch’essa in plastica riciclata con materia prima certificata Iscc Plus (per un totale di circa 4,8 milioni di vaschette ogni anno pari a 61 tonnellate di plastica riciclata), in commercio nel reparto ortofrutta.