L’assemblea ordinaria dei soci di Salov, Gruppo industriale tra i principali player mondiali del settore oleario, ha approvato il bilancio consolidato 2023.

Salov, che ha sede e stabilimento a Massarosa (Lucca) e a cui fanno capo i marchi storici Filippo Berio e Sagra, ha chiuso l’esercizio 2023 portando a registro vendite di olio per oltre 105 milioni di litri. Il fatturato consolidato è stato pari a 518.253.000 €, con un incremento del +5% rispetto ai 491.456.000 € fatti segnare nel 2022.

A chiusura del 2023 Salov è divenuto il terzo produttore del mercato italiano nella categoria oli vegetali (Evo, oliva, semi). Negli extra vergine d’oliva, Salov detiene una quota del 3,8% (+0,5% annuo) di cui 1,5% apportato dal brand Filippo Berio. Negli oli d’oliva i marchi Sagra e Filippo Berio hanno raggiunto una quota complessiva del 5,3% (+1,8%), di cui il 2,6% attribuiti a Filippo Berio. Nei semi la quota di mercato è del 7,2% (+1%) con il solo marchio Sagra.

Sullo scenario internazionale spiccano gli exploit commerciali sui mercati di Brasile e Canada. In Brasile il brand Filippo Berio ha toccato a fine 2023 il nuovo massimo con il 3,6% di quota di mercato a volume, insediandosi al sesto posto a volume e come prima marca italiana in un mercato enorme ma anche molto frammentato . In Canada, secondo le ultime rilevazioni disponibili, Filippo Berio ha raggiunto una quota di mercato a volume del 4% a livello nazionale e del 7% a volume sulla costa Ovest.

Di rilievo anche le performance delle filiali statunitense e britannica, che hanno beneficiato dell’ottima accoglienza riservata alla brand extension di Filippo Berio nelle nuove linee di pesto e di sughi pronti; questi ultimi premiati nel Regno Unito ai Great Taste Awards 2023.