Loading...
Aggiornato al: 15 Dicembre 2019 11:06
Notizia del Giorno
Nielsen: i nuovi prodotti devono soddisfare anche l'occhio del consumatore

Sotto la lente dell’analisi annuale di Nielsen sono finiti ben 9.900 lanci di nuovi prodotti in Europa. Ma sono solo 11 i best seller che si stagliano nel rapporto ‘Breakthrough innovation’. La classifica dei migliori comprende articoli provenienti da Italia, Russia, Turchia, Francia, Germania e Regno Unito.

Ognuna delle 11 iniziative selezionate ha prodotto vendite record, per almeno 7,5 milioni di euro nel primo anno (5 milioni nell'Europa Orientale), mantenendo ben il 90% della propria straordinaria performance anche nel secondo.

Per il nostro Pase il vincitore assoluto, specie grazie all’ottimo design dell'imballaggio, è stato AZ Complete di Procter & Gamble Italia. Il business generato nel solo 2014 è stato di 9,5 milioni di euro.

A un livello più generale si osserva che, nel 2015, in Europa, sono stati lanciati 35.585 nuovi prodotti, il 9% in più rispetto al 2014. Mediamente ogni item ha generato un fatturato di 160.000 euro nei primi 12 mesi. Si rileva anche un sensibile gap fra i lanci di successo e i rimanenti, con il 20% delle novità che polarizza l'80% delle vendite.

Osserva Giovanni Fantasia, amministratore delegato di Nielsen Italia: “Uno dei driver principali per ottenere riscontri importanti è, ovviamente, la capacità di soddisfare i bisogni espressi dai consumatori. Tuttavia, lo sviluppo dell'idea di un prodotto ricercato e gradito è solo la prima metà del lavoro. La seconda parte consiste nell'implementazione del processo di vendita, che comprende packaging, prezzo, azioni nei negozi, comunicazione”.

Dallo studio risulta, per esempio, che l'ottimizzazione del profilo del packaging genera in media un incremento del 5,5% rispetto a beni che hanno confezioni poco attuali. La confezione 'perfetta' deve rompere gli schemi, attrarre, comunicare il valore della nuova offerta, così che il consumatore possa immediatamente afferrare il concept del prodotto.


Per saperne di più scarica il report da qui

13 Dicembre 2016
Articoli Correlati