Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 09 Agosto 2020 - ore 16:00

CSR

La Csr nel carrello della spesa vale 3,8 miliardi di euro

La Csr nel carrello della spesa vale 3,8 miliardi di euro

La provenienza nazionale, il rispetto per l’ambiente, l’eticità della filiera, la tutela dei lavoratori e del benessere animale sono elementi dis...


Geodis pubblica il rapporto annuale di attività e Csr

Geodis pubblica il rapporto annuale di attività e Csr

Al centro del successo del Gruppo il rapporto di fiducia con gli stakeholders, una riorganizzazione che sta dando i suoi risultati, una cultura d...


Euro Company: 3 milioni  per il bio da Bnl Bnp Paribas

Euro Company: 3 milioni per il bio da Bnl Bnp Paribas

Un nuovo impianto produttivo, dedicato al biologico, è in costruzione a Godo di Russi, in provincia di Ravenna, dove la società ha sede.


Doppia cifra nel consolidato di Gruppo Lavazza

La crescita è legata agli ottimi andamenti all'estero, all'integrazione di Lavazza Pro e all'ingresso nei pronti da bere, in tandem con Pepsico.


Inditex accantona 287 milioni e produce forniture ospedaliere

La Spagna è, insieme all'Italia, uno dei Paesi più colpiti dall'emergenza sanitaria. Ecco le misure decise da Pablo Isla e Amancio Ortega.


Claudio Gradara: la sostenibilità fa sistema

Il Presidente di Federdistribuzione non ha dubbi. Quando si parla di questa tematica tutte la azioni e tutti i soggetti sono importanti. Per questo la Federazione si è alleata con gli enti locali, con Confcommercio, con Enea, con Unione nazionale consumatori, con il Banco alimentare... "La sostenibilità è un tema che d...


Sostenibilità in ritardo sull'agenda dei top manager

Il più completo studio mondiale condotto da Accenture Strategy sul rapporto fra imprese e sostenibilità evidenzia ritardi e un atteggiamento di semi rassegnazione da parte dei leader delle grandi aziende. Si teme che il mercato non sia ricettivo e che i costi non compensino gli investimenti, anche se poi gli alti dirig...


Federalimentare, Enea e Minambiente testano l'impronta ambientale dell'agrifood

Oltre 200 imprese di 6 Paesi europei coinvolte in iniziative per ridurre l’impronta ambientale di 6 prodotti di largo consumo: olio d’oliva, vino, acqua in bottiglia, mangimi, salumi e formaggio. Questo il progetto Pefmed per la sostenibilità delle filiere.


Benessere animale: una strada ancora lunga

E' stato pubblicato è il 7° rapporto annuale ‘Business benchmark on farm animal welfare’, realizzato da Compassion in World Farming e World Animal Protection e condotto in 23 Paesi mondiali, tra i quali l’Italia. Le perfomance sono decisamente migliorate rispetto al passato, ma molte imprese sono ferme ai puri intenti.


La Molisana, tutto grano italiano anche per l'estero

Rossella Ferro, direttore marketing, riassume i successi di un'azienda a forte tasso di investimento che è un modello imprenditoriale. Opera da una Regione economicamente critica, generando occupazione e soprattutto prodotti di alta qualità, che guardano al mercato italiano ma, sempre più, puntano all'internazionalizza...


Sostenibilità, un obiettivo da raggiungere, per amore e per forza

Il discorso intorno al futuro del pianeta e dunque di ogni singolo cittadino non può più essere, appunto, un semplice discorso. Servono iniziative concrete e forte impegno anche da parte degli operatori economici. Ecco i risultati di due ricerche che danno conto dell'impegno aziendale e della sensibilità degli italiani...


Le imprese italiane sono sostenibili, ma non lo dicono

I dati emersi dall'indagine 2018 dell'’Osservatorio permanente su sostenibilità e comunicazione’ dimostrano che gli operatori economici nazionali sono sempre più attenti alle tematiche ambientali, alla buona gestione del personale, alla tutela del territorio. Eppure sono ancora reticenti a comunicarlo ai referenti este...


Mareblu prende le distanze dal tonno commodity

Prodotto ad alta penetrazione e con un livello di consumo pro capite molto importante, il tonno in scatola è stato però relegato per anni nel ruolo di fonte alimentare a basso costo e di ingrediente. Ma l'azienda non vuole sottostare a questa logica, come spiega il direttore marketing, Barbara Saba.


Princes Italia: pomodoro pugliese con etica inglese

Princes Industrie Alimentari sta giocando una partita molto interessante: offre i migliori rossi del foggiano, assicurando il rispetto della giusta remunerazione degli agricoltori. Il prezzo dunque si distacca dalla logica del prezzo più basso. Ma Gianmarco Laviola, amministratore delegato Italia del gruppo di Liverpoo...