Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 09 Agosto 2020 - ore 16:00

CURA-PERSONA

Covid: Unilever investe 1 miliardo. 500 milioni per dipendenti e fornitori

Covid: Unilever investe 1 miliardo. 500 milioni per dipendenti e fornitori

Il piano del gruppo anglo-olandese prevede donazioni di prodotti disinfettanti e alimentari ai sistemi sanitari nazionali e supporto finanziario ...


Carrefour entra nella cosmesi sicura con il primo negozio Sources

Carrefour entra nella cosmesi sicura con il primo negozio Sources

In 260 mq, nel cuore di Parigi, i clienti di Sources trovano un assortimento di 784 referenze e 170 marchi di cosmetici selezionati in base ai cr...


Paglieri: la svolta bio accende le performance finanziarie

Paglieri: la svolta bio accende le performance finanziarie

L'azienda alessandrina, presente sul mercato da oltre 140 anni, spinge sul biologico specie con il marchio Felce Azzurra, e rinnova l'intero port...


Iri: arriva la ripresina del secondo semestre

Lo scenario dei consumi rimane complesso e sofferente, come attestano le cifre Istat relative a maggio. Tuttavia una serie di fattori permette un moderato ottimismo. I pronostici di Iri spiegano quali sono i motivi di una lieve distensione del largo consumo confezionato.


Bolton si mangia la filiera tonno dell'americana Tri Marine

Nell’operazione, i cui dettagli non sono stati rivelati, ha svolto un ruolo fondamentale la partecipazione di minoranza già detenuta da Bolton in Tri Marine dal 2013, partecipazione che ora è diventata controllo al 100 per cento.


Conad chiarisce il piano e Auchan medita la cessione di Lillapois

Auchan Retail Italia sempre più leggera: dopo la cessione della rete a Conad il colosso francese sarebbe infatti intenzionato a mettere sul mercato anche i 40 negozi Lillapois. Intanto Francesco Pugliese dà chiare indicazioni sul programma di conversione.


Salute e bellezza, il futuro è premium e sostenibile

Pwc Italia individua le tendenze e i mercati principali del beauty: le richieste dei consumatori mettono in primo piano qualità ed eco-compatibilità, mentre a livello mondiale tengono banco gli Usa, la Cina, l'India e gli Emirati Arabi. Cresce fortemente l'e-commerce.


Vending: il non food totalizza 500 milioni di euro

I più venduti sono i prodotti per l’igiene personale (19%) come fazzolettini, gel igienizzante mani, spazzolini e rasoi, seguiti dall'elettronica di consumo (13%), in particolare gli accessori per la telefonia (auricolari e cuffie, cavi caricabatterie, power bank), e dai prodotti per la prima infanzia (salviette umidif...


L'e-grocery cresce a doppia cifra nel 2018

Nel mondo gli acquisti online di prodotti di largo consumo, confezionati e freschi, sono cresciuti del 15% negli ultimi due anni a dimostrazione di un effettivo aumento della sicurezza dei consumatori nel fare la spesa sulla Rete.


Outlet, la domenica specialmente

Nella settimana di Mapic Cannes, Massimiliano Peron, top manager di Land of Fashion, oltre 600 negozi fra moda e ristorazione e più di 17 milioni di visitatori annui, fa il punto su uno dei segmenti distributivi più amati dagli italiani. Il business va a gonfie vele, legislatore permettendo...


Cura casa e persona: la Gdo è leader, ma gli specialisti corrono

Le analisi di Assocasa e Cosmetica Italia confermano una crescente richiesta di specializzazione dei canali commerciali, anche se la quota del mass-merchandiser è comunque schiacciante. Il consumatore, anche nel non food, si dimostra alla ricerca di prodotti naturali e di formulazioni amiche del benessere.


Kiko Milano lancia il nuovo concept KikoiD

Il marchio di profumeria e beauty di grupp Percassi apre, nel capolugo lombardo, un punto vendita di nuova generazione, ideato da Kengo Kuma, con una forte integrazione con il digitale: c'è persino un robot che disegna cosmetici personalizzati. Tra i servizi anche una 'private room' con 3 postazioni di trucco.


Oral care tra luci e ombre

Il mercato dell’igiene orale cresce a volume e resta pressoché stabile a valore (con una leggera flessione). A trainare il comparto sono gli sbiancanti (cresciuti a doppia cifra), mentre il calo più evidente ha interessato il segmento degli spazzolini a batteria.