INTERNAZIONALIZZAZIONE

Gruppo Teddy chiude l'anno con 90 aperture

Gruppo Teddy chiude l'anno con 90 aperture

Il 2019 ha segnato la conclusione del progetto quinquennale di inaugurazioni, supportato da un investimento di oltre 100 milioni. Così il fattura...


Reno: l'apocalisse retail esiste davvero?

Reno: l'apocalisse retail esiste davvero?

Gian Enrico Buso, Managing director: "La parola 'apocalisse' è esagerata per il nostro mercato. Molti operatori possono farcela con un valido rip...


EssilorLuxottica tocca 17.200 punti vendita con l'acquisto di GrandVision

EssilorLuxottica tocca 17.200 punti vendita con l'acquisto di GrandVision

Il gruppo olandese controlla in Italia oltre 400 punti di vendita. L'operazione, che dovrebbe prendere almeno un anno, comporterà molte nuove ape...


Tuttofood 2019 svela le novità in mostra a Milano dal 6 al 9 maggio

Una rassegna sempre più ricca, sempre più internazionale, e sempre più articolata in aree tematiche. Fra le novità Tuttowine, Tuttodigital, Tuttofrozen, Tuttoseafood. Ritorna, in versione evoluta, anche Retail Plaza, dedicata alla distribuzione innovativa e ai nuovi format della Gdo.


Rigoni di Asiago, 50 milioni per lo sviluppo estero

Il gruppo vicentino, re dei prodotti alimentari biologici certificati, ha siglato un accordo per un nuovo finanziamento di complessivi 50 milioni di euro con un pool di banche composto, in quota paritetica, da UniCredit e Banco Bpm. L'obiettivo è ampliare una quota estera oggi attestata al 24% del fatturato.


Pam Panorama, all'estero entro il 2020 e non solo in Europa

Gianpietro Corbari: “Stiamo lavorando per sviluppare il business al di fuori del nostro Paese e non solo in Europa dove potremo valorizzare al meglio il nostro Dna italiano facendo leva sui prodotti Made in Italy. Il 50% degli investimenti del 2019-2020, che toccheranno i 120 milioni di euro, sarà dedicato allo svilup...


Ovs compensa con la strategia di sviluppo

Il leader del pronto moda ha sofferto, come tutto il settore, per via dell'andamento climatico e, soprattutto, per la perdita di una nave container. Le difficoltà sono state ammortizzate da nuove aperture e ristrutturazioni.


Costa d'Oro si allea con la francese Avril

Il primo obiettivo della partnership è la crescita del gruppo spoletino nel mercato dell’olio di oliva di marca in Italia, dove il brand ha raggiunto le prime tre posizioni di mercato, e a livello internazionale, dove il marchio è presente in oltre 100 Paesi e realizza la metà delle vendite.


Gruppo VéGé si espande nella Penisola iberica e ritorna internazionale

VéGé entra a far parte del Comitato acquisti centralizzati internazionali di Grupo Ifa, leader nel settore della distribuzione di prodotti alimentari e di largo consumo in Spagna. Ifa ha 6.784 negozi fra Spagna e Portogallo, è costituito da 34 membri e 137 aziende partner, con un fatturato consolidato lordo superiore a...


Ovs entra in Portogallo con due importanti negozi: è solo l'inizio?

La strategia, che parte dai piloti di Almada e Sintra, si somma alla conversione in atto, specie in Svizzera e Germania, della rete dei 760 negozi Charles Vögele, e all'intesa, in Cina, con Li Fung per lo sviluppo di Ovs Kids (22 vetrine). Anche nel Paese iberico potrebbe essere solo il preludio di un piano molto più v...


La neonata Ovs Fashion España punta a 200 negozi

Nel Paese iberico, che è attualmente uno dei principali mercati oltre frontiera – 42 negozi, compresi i 20 corner presso El Corte Inglès – Ovs ha acquistato, per una cifra non specificata, Shopping Day (4,28 milioni di fatturato), società concessionaria incaricata sia dello sviluppo rete, sia della funzione acquisti. È...


Maina sigla un imporante accordo con Walmart

Gli accordi, che riguardano soprattutto gli Usa e il Messico, consentono all’azienda dolciaria cuneese di raddoppiare gli ordinativi da queste aree rispetto al 2015. In Messico l'azienda piemontese registra un balzo pari al doppio del risultato 2015 grazie all’entrata fra i clienti del colosso Wal-Mart, la più grande c...


Ponti aspetta il Fondo strategico italiano

Lo Stato potrebbe presto entrare nel capitale di rischio di Aceto Ponti, tramite Fsi, holding di partecipazioni di Cassa Depositi e Prestiti. Lo ha dichiarato lo stesso presidente, Cesare Ponti, precisando che questa è la via per la crescita estera.