Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 26 Settembre 2020 - ore 16:00

IRI

Iri: beni di consumo ancora con il contagocce nel 2016-2017

Elaborate da Iri le previsioni sulla chiusura dei mercati del largo consumo confezionato nel 2016 e sugli andamenti attesi durante il 2017. Le cifre restano improntate alla moderazione e alla prudenza.


Il largo consumo frena nel 2016. Miniripresa solo nel 2017

La discontinuità causata dai fattori psicologici che deteriorano la fiducia della domanda (attentati, sfiducia sull'Europa, crisi delle banche...) ha accentuato un atteggiamento volto alla cautela negli acquisti durante tutta la prima parte del 2016. Tutto ciò, abbinato con un clima estivo più fresco che ha penalizzato...


L'alimentare a rischio Brexit

Iri ha elaborato le previsioni sul potenziale impatto della Brexit sui mercati dei beni di largo consumo in Italia. Le analisi stimano in circa 380 milioni di euro quello che potrebbe trasformarsi in una perdita in termini di vendite per prodotti di uso quotidiano nel 2016 a causa dell'effetto boomerang sulla fiducia d...


Consumi: previsioni da rifare nell'epoca del dopo Brexit?

Settimana di consuntivi e pronostici. Ma l’imprevista vittoria del ‘leave' pone seri interrogativi sulla domanda interna e soprattutto su quella estera.


Largo consumo: molte perplessità nelle previsioni Iri

“La fragilità – spiega il leader delle ricerche - non è motivata solo dai fondamentali dell'economia, come lavoro e produzione, ma anche da elementi che intaccano la fiducia, come la crisi delle banche, la scarsa confidenza nell’operato delle istituzioni e gli eventi legati alla sicurezza delle persone, di cui i recent...


Il cliente si conquista sullo scaffale

La rottura di stock causa la perdita del 5 per cento dei ricavi, ma soprattutto urta il consumatore. L'emergenza va affrontata in un'ottica collaborativa.


Vinitaly: a cinquant'anni è più scattante che mai

Questa cinquantesima edizione è ancora più ricca di novità, sia per le cifre, in forte crescita, sia per il messaggio: raggiunta la qualità, puntare sulla modernità, senza dimenticare le proprie radici.


IRI lancia Holistic Retail Solution

La nuova soluzione si basa su tecnologia IRI Liquid Data e consente di aggregare ed armonizzare miliardi di dati in pochi secondi.


I marchi del distributore scommettono sulla fascia alta

I dati emersi dalla recente edizione di Marca by BolognaFiere confermano il rafforzarsi dei trend già in atto. Le MDD perdono terreno sui primi prezzi ma avanzano nel biologico e nell'offerta premium. Ecco le cifre chiave.


Iri: inaugurazioni e restyling salvano redditività e fatturati

Una recente analisi dimostra che l'incremento del giro d'affari nel dettaglio moderno è legato in maniera quasi esclusiva alle nuove aperture e ai restyling. Inoltre gli ipermercati di concezione recente sono più piccoli e i supermercati più grandi: le strategie tendono a sfrondare le situazioni estreme.


Anche nel retail è l'innovazione a guidare la crescita

Ipermercati, supermercati e superette di ultima generazione hanno vendite decisamente più alte e vengono premiati dal consumatore. Dunque l'innovazione è più che mai l'elemento differenzianti. I nuovi iper sono più piccoli, mentre i punti di vendita minori sono più grandi, in quanto le famiglie italiane non tollerano a...


Largo consumo confezionato: IRI misura la ripresa

Le previsioni indicano una chiusura 2015 con un andamento dei volumi pari al +1,7% (vendite a valore a prezzi costanti) e un ulteriore +1,1% per il 2016. Per quanto concerne i valori correnti, o monetari, il dato è pari a una crescita del 2,5%. Nel 2016 resterà un andamento positivo, ma leggermente più ridotto: +1,9%. ...


Ripresa dei consumi: è solo merito del clima?

Il lungo periodo caldo ha inciso, ma sarebbe riduttivo parlare di puro effetto congiunturale. Distribuzione Moderna ha messo a confronto diverse ricerche e fonti statistiche: tutte portano il segno più e sottolineano che le buone indicazioni potrebbero davvero essere, finalmente, strutturali.


Il largo consumo confezionato riprende quota e cresce fra gennaio e luglio

Torna a crescere in Italia il Largo Consumo Confezionato (LCC): dopo anni di pesante segno meno: nei primi 7 mesi di quest’anno è stato registrato un aumento del 2% delle vendite, in una rete distributiva al dettaglio che conta oltre 68.000 punti vendita, dagli ipermercati e superstore fino ai negozi tradizionali. In ...