Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 28 Settembre 2020 - ore 17:30

SALUMI

 Assica, rallenta l’export di salumi nel 2019

Assica, rallenta l’export di salumi nel 2019

Buone le performance di mortadelle, salami e pancette. In sofferenza il prosciutto crudo. Paesi Extra UE: crescita a due cifre per Stati Uniti e ...


Tutti i numeri della Dop economy

Tutti i numeri della Dop economy

I prodotti italiani a indicazione geografica superano i 16,2 miliardi di euro alla produzione - 8,9 miliardi vino -, con una crescita del 6% in u...


Cosa hai comprato per Natale? Te lo dice Supermercato24

Cosa hai comprato per Natale? Te lo dice Supermercato24

La piattaforma leader della spesa a domicilio ha raccolto i dati delle 3 settimane di spesa che precedono il 25 dicembre. I must sono le bevande,...


Italmobiliare entra nel mercato del prosciutto cotto

Dopo Caffè Borbone, rilevato nella primavera del 2018 per 140 milioni di euro, la compagnia di investimento della famiglia Pesenti ha acquisito salumificio Capitelli di Borgonovo Valtidone (Piacenza), specialista del cotto di alta qualità.


Aumento Iva: a rischio oltre 30.000 lavoratori del comparto salumi

Nicola Levoni, Presidente di Assica, si è espresso circa l’ipotesi di operare aumenti IVA selettivi per determinate categorie di beni, tra cui i salumi, per i quali è in discussione di portare l’imposta dall’attuale 10% al 13%.


Principe di San Daniele: fondo Quattro R rinuncia al salvataggio

Gruppo Kipre, attualmente sotto tutela giudiziaria, attendeva un'iniezione di capitali di 30 milioni di euro. Ma l'investitore ha fatto marcia indietro. A questo punto diventa urgente, per scongiurare il fallimento, trovare un altro partner finanziario.


Fratelli Beretta, un presidio senza confini

Con un fatturato di 830 milioni di euro il colosso brianzolo è impegnato praticamente in tutti i segmenti dei salumi, oltre che nei piatti pronti, dove vanta un'alleanza con Fleury Michon. La quota estera tocca il 43% dei ricavi. E il gruppo, spiega il Direttore commerciale, Lorenzo Beretta, è anche rientrato nella zoo...


Assica: nel 2018 crescono produzione ed export dei salumi italiani

L’Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi aderente a Confindustria, nella sua assemblea annuale che si tiene a Roma ha presentato i dati economici di un settore, quello dei salumi, che registra una lieve crescita nell’export e invece una flessione nei consumi.


Nuovi equilibri esteri per il San Daniele Dop

L'ottimo andamento della produzione e della domanda, specie nel segmento dei preaffettati, caratterizza il mercato. Oltre confine le incertezze della Brexit sono compensate dal dinamismo delle vendite extra UE.


Gruppo Pini rileva la maggioranza di Ferrrarini

Pini è uno dei leader a livello europeo nel mondo della macellazione suina e fra i principali operatori nella produzione di bresaole con un fatturato superiore a 1 miliardo e 600 milioni di euro. L'accordo comporterà notevoli sinergie nel mondo dei salumi.


Il circolo virtuoso di Parmacotto

L'azienda, rilevata lo scorso anno dall'imprenditore Giovanni Zaccanti, ha vissuto un 2018 eccezionale, come dimostrano le cifre, in forte crescita. Ora, spiega l'amministratore delegato, Andrea Schivazzappa, è il momento di riprendersi molte nazioni estere e di premere su nuove strategie distributive.


Gruppo Amadori conferma il suo appetito per Vismara

L'acquisto di Vismara era già stato dato per concluso, ma il pretendente, Gruppo Amadori, ha chiarito che le certezze non sono tali a causa del concordato preventivo che ancora vige per le maggiori società della galassia Ferrarini. Ma la voglia di salumi c'è tutta.


Grandi Salumifici Italiani e Parmareggio si uniscono in Bonterre

Un fatturato consolidato di oltre 1 miliardo di euro, di cui 200 milioni di export, 3 filiali commerciali all’estero, 16 stabilimenti in Italia, 2.000 dipendenti, 4 Dop e 4 Igp, 140.000 tonnellate annue prodotte e la filiera completa del Parmigiano Reggiano: sono questi i dati chiave con debutta sul mercato Bonterre, h...


Ict, moda e formaggi nel mirino dei falsari

In pericoloso aumento il flusso internazionale dei fake, che, nel non food, erodono i marchi registrati in Italia. Parliamo di 32 miliardi di euro che pesano sul commercio mondiale. Ma il vero iceberg resta l'alimentare, dove il soundig ha doppiato la boa dei 100 miliardi di euro.