Alla luce dell’ordinanza con la quale il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19 ha imposto la vendita al consumo delle mascherine ad un prezzo non superiore a 50 centesimi, Crai ha deciso di procedere al ritiro temporaneo dalla vendita dei negozi del Gruppo, al quale fanno capo le insegne Crai, Pellicano, Caddy’s, IperSoap, Pilato, Proshop, Risparmio Casa, Saponi e Profumi, Shuki e Smoll.

Il Gruppo - si legge in una nota diffusa stamane - rileva l’impossibilità di vendere le mascherine ad un prezzo inferiore rispetto al loro costo di acquisto, confidando in una revisione del provvedimento da parte del Governo. La decisione presa da Crai è probabile venga seguita anche dalle altre catene della Gdo, ponendo una questione oggettivamente complicata dal fatto di trovare un corretto equilibrio tra le esigenze commerciali degli esercenti e un prezzo contenuto per un prodotto essenziale in questo periodo per milioni di persone al fine di contenere il contagio da Covid-19.