Loading...
Aggiornato al: 10 Dicembre 2019 17:30
Notizia del Giorno
Coop Alleanza e Molino Spadoni riaprono il mercato coperto di Ravenna

Riaprirà il prossimo 5 dicembre il Mercato Coperto di Ravenna, uno degli edifici più belli e amati del centro storico, inaugurato nel 1922 nell’area che, fin dal Medioevo, ha ospitato gli scambi e le botteghe alimentari della città.

Dopo i lavori di recupero e trasformazione, condotti da Coop Alleanza 3.0, che comprendono anche la realizzazione di un negozio Coop di 230 mq, e il nuovo allestimento e l’offerta, curati da Molino Spadoni, questo spazio diventa un luogo ritrovato, ma anche uno polo innovativo dove fare la spesa di tutti i giorni, mangiare e incontrarsi dal mattino fino a tarda sera e dove assistere a eventi e spettacoli.

Gli investimenti per riqualificare l’esterno e l’interno dell’edificio sono stati di oltre 13 milioni di euro, di cui 10,4 messi da Coop Alleanza 3.0 e 2,7 da Molino Spadoni.

Il nuovo mercato sarà aperto tutti i giorni, dalle 8 alle 24, e occuperà circa 40 persone. I servizi generali della struttura sono stati affidati a Igd.

L’edificio si trova nel cuore di Ravenna, in una zona che, negli ultimi anni, si è arricchita di tante attività commerciali e di locali pubblici vivi e vitali.

Il mercato coperto sarà un grande contenitore polifunzionale che valorizzerà ulteriormente sia la rete distributiva, legata all’esperienza enogastronomica, sia l’offerta culturale.

Dopo i lavori di recupero l’edificio novecentesco ha ora un nuovo ingresso, che lo connette meglio al centro storico circostante, e un nuovo primo piano, che ha portato la superficie complessiva a 4.000 metri mq.

Il primo livello è accessibile grazie a una scala pedonale aperta, due scale di sicurezza, una scala mobile e un ascensore centrale. All’ingresso, sono tornati a casa la coppia di delfini, o pistrici, il grande gruppo scultoreo di pietra, simbolo di fortuna e ricchezza, che da sempre rappresenta il Mercato e la Casa Matha, l’antica corporazione medioevale dei pescatori.

Per gli arredi e l’allestimento, Molino Spadoni ha scelto pezzi unici di antiquariato e modernariato, che conferiscono all'insieme un’atmosfera ancora più calda. Spicca, fra l’altro, una grande voliera in ferro battuto del secolo scorso, trasformata in lampadario.

Molino Spadoni, in particolare, ha allestito una serie di attività dedicate alla produzione, alla vendita e alla ristorazione con le più rinomate specialità del territorio, ottenute con materie prime in gran parte prodotte direttamente nelle tenute Spadoni: il banco salumi e formaggi, la macelleria e griglieria, la pasta fresca, la piadineria, la panetteria, focacceria e pasticceria, la pescheria e coquillage, il ristorante, lo spazio succhi, estratti e centrifughe, la gelateria e caffetteria, gestita da Caffè Pascucci.

Al primo piano si trovano il cocktail-bar e la piccola ristorazione, con tavoli e sedute, un ampio spazio dedicato a spettacoli, concerti, presentazioni ed eventi, l’area temporary shop e un angolo libreria, in collaborazione con librerie.coop.

  • La facciata del nuovo mercato coperto

    La facciata del nuovo mercato coperto

19 Novembre 2019
Articoli Correlati