Non si ferma la rincorsa di Crai, premiato ancora una volta dalla logica di prossimità, sempre più gradita al cliente italiano ed europeo, dalla capacità in termini di sviluppo rete e dalla valorizzazione del marchio privato.

Il giro d’affari – che ha superato da tempo la boa dei 5 miliardi – registra, a consuntivo 2016, un’impennata di 9 punti. L’anno ha visto aggiungersi al consorzio 262 punti vendita di nuova apertura, fra i quali 66 nel drug (cura persona, detergenza e cosmesi), per toccare più di 3.400 negozi.

Coerentemente la quota di mercato del gruppo passa al 2,5%, mentre nel drug raggiunge la doppia cifra, attestandosi, a febbraio 2017, sopra il 26 per cento. Facendo l’opportuna media, con tutti i parametri del caso, le due anime di Crai-Secom, quella alimentare e quella non food, il risultato è un’incidenza sul mercato del 4,51 per cento.

Negozi e superette, compresi fra 100 e 399 mq, confermano il maggiore indice di gradimento, collocando il market share all’11,83 per cento.

Il mondo Crai vuole dire anche, e soprattutto, innovazione dei format. Nel 2016 è stato rilevato il marchio dei supermercati Il Pellicano, con l’obiettivo, in fase di realizzazione (20 nuove aperture già realizzate), di rilanciarlo in tre formati: prossimità (fino a 399 mq), super tradizionale (fino a 799) e grande supermercato.

La maggiore novità del 2017 sarà l’ingresso nel discount, grazie all’accordo, formalizzato a dicembre, con Leader Price, insegna di gruppo Casinò, che ha portato alla creazione, tramite Geimex, la holding di LP, della newco Leader Price Italia.

Non è ancora stata rivelata la data della prima apertura e nemmeno come si dipanerà la marcia sul territorio nazionale: alcuni ipotizzano il passaggio di una parte dei negozi Crai sotto i colori francesi, mentre altri giurano sull’acquisizione di un operatore di media grandezza. Ma è possibile che avvengano entrambe le cose, considerando la potenza di fuoco di LP, che ha un totale di 1.200 Pdv (la metà in Patria) e quasi 4,5 miliardi di fatturato (compresi i supermercati Franprix).

Leder Price è un ospite che ha bisogno di molto spazio, sia per le sue dimensioni, sia perché debutta in un canale dove ogni insegna viaggia su reti con una capillarità a tripla cifra, a cominciare dai tre grandi: Eurospin (1100 negozi), MD (750), Lidl Italia (oltre 600) ai quali si aggiungerà un competitor del peso di Aldi Sud.

Al momento in vendita ci sono i 400 discount del fresco Tuodì di Antonino Faranda. Chi li comprerà? Crai non sembra essersi fatta avanti, ma tutto è possibile…