Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 23 Maggio 2024 - ore 17:30

SUCCESSI E STRATEGIE

Innovazione e sviluppo per Aia

Dopo aver costituito lo scorso gennaio Negroni spa, facendovi confluire il settore salumi Montorsi, prosegue la ristrutturazione interna del Gruppo Veronesi, il quarto per fatturato nel settore alimentare nazionale. E il protagonista di questa operazione è Aia.


Centrale del Latte di Torino punta sui freschi

La valorizzazione del brand e il presidio dei mercati di riferimento contribuiscono alla crescita della Centrale del Latte di Torino.


La Città della Volpe si espande

Con 130 negozi e oltre 200 grandi firme il polo commerciale FoxTown di Mendrisio si conferma il primo factory stores del sud Europa, con un fatturato che nell’ultimo anno è cresciuto del 16%. E per la prossima primavera è prevista un’ulteriore espansione, con la presenza di altri 30 nuovi punti vendita.


Lo sviluppo di Segue... tra presente e futuro

Nato nel 2001, il marchio Segue... ha raggiunto in pochi anni ottimi risultati riuscendo ad affermarsi nel mercato italiano ed estero con il suo vasto assortimento di borse, valige e accessori destinati a un target giovane e prevalentemente femminile.


Continua l’espansione di NaturaSì

Dall’inizio dell’attività, nel 1992, a oggi NaturaSì è riuscita a diventare la più importante catena italiana di prodotti biologici. Nel 2006 il fatturato di rete dei supermercati ha raggiunto i 60 milioni di euro e per l’anno in corso è previsto un incremento del 15%.


PlayLife: un 2007 di cambiamenti all’insegna dello sviluppo

PlayLife ha importanti prospettive di crescita in termini di fatturato - con un incremento previsto del 30% - e di nuove aperture per l’anno in corso, in accordo con il lancio del nuovo logo e della nuova identità di brand.


Fairtrade TransFair Italia: un 2006 senza ombre

Un 2006 positivo per il mercato dei prodotti equo solidali certificati Fairtrade. Le vendite a valore, infatti, hanno toccato i 34,5 milioni di euro, registrando un incremento del 15%. Crescita a doppia cifra (45 punti percentuali) anche per le quantità di prodotto commercializzate.


Parmalat: inizia la ripresa

Per la prima volta dopo il suo ritorno in Borsa, avvenuto nell’ottobre 2005, Parmalat ha chiuso con un bilancio in utile. Nel 2006, infatti, l’utile netto è stato pari a 192,5 milioni di euro, contro la perdita di 0,3 milioni di euro dell’esercizio precedente. Il fatturato netto consolidato realizzato dall’azienda lo s...


Zetes: un 2006 in fermento

Anno positivo per Zetes (Euronext Bruxelles: ZTS), integratore di sistemi che opera su scala paneuropea, offrendo soluzioni ad alto valore aggiunto per il settore dell’identificazione automatica (Auto-ID) di persone e merci. Il 2006 ha visto le entrate relative all’identificazione di merci crescere del 23% (+ 21 milion...


Campari: crescono i ricavi

Il gruppo Campari archivia l’anno appena terminato con un fatturato di 932,4 milioni di euro, in crescita del 15,1%. “Nel 2006 – afferma Enzo Visone, amministratore delegato di Campari – abbiamo conseguito risultati positivi e in linea con i nostri obiettivi. Per il futuro, continuiamo a guardare con fiducia all’evoluz...


Il ritorno di Fini

La gastronomia italiana, in modo particolare quella di qualità, presenta un gran potenziale ed è in forte sviluppo sia sui mercati domestici che su quelli internazionali. Proprio sulla base di queste convinzioni nel 2005 è nato Gruppo Fini, che fa capo al fondo di private equity L Capital, del quale è sponsor il gruppo...


Champagne a gonfie vele in Italia (e non solo)

Nuovo record per le esportazioni di Champagne in Italia, che chiude il 2006 a 9,3 milioni di bottiglie con una crescita del 5,13%. L'Italia si posiziona saldamente al quinto posto dell'export mondiale.


Geox: un business in crescita

Un anno all’insegna della crescita a doppia cifra il 2006 di Geox, l’azienda leader in Italia nella creazione, produzione e distribuzione di calzature traspiranti e impermeabili.


Casto stage: la scommessa vincente di Castorama

Diffondere la cultura del bricolage, consolidare l’immagine dell’insegna e instaurare un rapporto di fiducia tra il personale di vendita e la clientela. Questi i principali obiettivi dei Casto stage di Castorama Italia.