RIPRESA-ECONOMICA

Il non food amplia la propria ripresa

Il non food amplia la propria ripresa

L'Osservatorio annuale condotto da GS1 Italy e Trade Lab conferma che, a parità di condizioni, il non alimentare continua a dimostrarsi più resis...


Iri, un panorama positivo per il biennio...Iva permettendo

Iri, un panorama positivo per il biennio...Iva permettendo

Alle previsioni favorevoli contribuiscono le bizze della meteorologia, che stimolano l'acquisto di prodotti staglionali, il buon andamento dell'o...


Assemblea Upa: un bilancio positivo, ma con grandi sfide

Assemblea Upa: un bilancio positivo, ma con grandi sfide

“Abbiamo dato buca al Godot della sfiducia: chiuderemo il 2017 al +1,8%, e con ciò il mercato degli investimenti in comunicazione avrà accumulato...


Iri: la Pasqua dà una sana spallata ad alimentari e bevande

Grazie a marzo-aprile il comparto segna il ritorno sui livelli dimenticati di 5 anni fa, complice una Pasqua che si è rivelata particolarmente brillante, spingendo i ricavi al +2,9%, con gli acquisti a volume che hanno archiviato un +2% nel bimestre. E' un segnale che potrebbe preludere a un 2017 molto favorevole.


Il food & beverage gusta le prime cifre della ripresa

Nielsen, Federalimentare e Federdistribuzione concordano in un cambio di passo. La riscossa è chiara, ma resta fragile. Le istituzioni non devono deludere la fiducia degli italiani.


Nielsen: l'alimentare riprende quota in Europa e in Italia

Nel 2016 i consumatori dei 9 principali mercati dell'Europa occidentale (Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Austria e Portogallo) hanno speso 4,3 miliardi di euro in più per i prodotti di largo consumo nella distribuzione moderna, con un incremento dello 0,9% rispetto al 2015. Il 61% d...


Pubblicità: un 2016 oltre le aspettative

Nielsen tira il bilancio di un anno dinamico grazie a Internet, ma anche alle performance di mezzi classici e sempre gettonati, come tv e radio. E' sempre tempo brutto, invece, per la carta stampata. Sassoli, presidente Upa: "Per quanto riguarda il 2017 non possiamo che confermare le nostre previsioni, ossia che sarà i...


Protesti in netto calo e pagamenti più puntuali secondo l'analisi Cerved

Le aziende protestate, fra luglio e settembre 2016, calano a doppi cifra, mentre i tempi di saldo delle fatture so riducono a 73,6 giorni di ritardo. La puntualità è inversamente proporzionale alle dimensioni: infatti le meno virtuose sono sempre le grandi società, mentre spicca la regolarità di microimprese e Pmi.


Auto: il 2016 sorpassa il 2015

Il 2017 è appena cominciato, ma il centro studi Promotor ha già stilato il consuntivo 2016 del settore auto. Secondo i dati del Ministero dei Trasporti, in dicembre sono state immatricolate 124.438 autovetture con una crescita del 13,06%, mentre nell’intero 2016 le immatricolazioni sono state 1.824.968, con una variazi...


Nielsen: un po' più sereno lo shopping degli italiani

Si spende qualcosa in più - specie per vestirsi e svagarsi -, si risparmia decisamente meno, si cerca di dimenticare la crisi. Lo scenario è però ancora fragile. Giovanni Fantasia: "Occorre concentrare le energie perché il sentiment di positività che va affermandosi si traduca in comportamento di acquisto".


Shopping online: più prodotti, meno servizi

L'e-commerce stupisce ancora, con il suo 18% di crescita, ma le scelte dei consumatori si orientano sempre più spesso sui beni, che presentano tassi di variazione positiva anche superiori al 40 per cento.


La pubblicità fa gol nel semestre anche grazie agli Europei

Il mese di giugno e il bilancio di metà anno si chiudono con dati confortanti per l'advertising, ai quali hanno dato sicuramente una spallata gli Europei di calcio. Ma il trend ha radici più profonde, nella ritrovata fiducia degli investitori. Così il dato annuo dovrebbe attestarsi sul 3 per cento. Ovviamente il pallon...


Venticinque milioni per Rigoni di Asiago

Un'azienda modello, con rimarchevoli dati di crescita, un export che galoppa, un fatturato che viaggia sui 100 milioni di euro.


Saldi: la partenza è fiacca, ma è presto per un bilancio

La prima settimana di saldi estivi è passata. Anche se le fonti avvertono che saranno i prossimi week end il vero banco di prova, le prime notizie non sembrano confortanti. Alcuni parlano di “saldi della speranza”.